body-parcoinforma
  • NaturaPark Arum Pictum Gigaro sardo-corso Fam. Araceae


    L’Arum è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Araceae con la caratteristica infiorescenza a spata, alta dai 30 ai 50 cm. La forma biologica prevalente è quella geofita rizomatosa o anche “geofita tuberosa”, ossia sono piante perenni erbacee che portano le gemme in posizione sotterranea. Durante la stagione avversa non presentano organi aerei e le gemme si trovano in organi sotterranei chiamati rizomi/tuberi (un fusto sotterraneo dal quale, ogni anno, si dipartono radici e fusti aerei). Il nome scientifico del genere (Arum) deriva dal greco “aron” (ma anche, secondo altre etimologie, dall’ebraico “ar”); in entrambi i casi questi due termini significano “calore” e si riferisce al fatto che queste piante quando sono in piena fioritura emettono calore (caratteristica particolare del genere). “Foglie grandi, in parte assenti alla fioritura, ovato-lanceolate, più o meno cordate alla base, verdi scure e bordate da una sottile fascia violacea. Piccioli lunghi poco più dello scapo. Infiorescenza emanante un fetido odore, con spata lanceolata rosso-violacea, cupa internamente e spadice lungo 8-12 cm, poco più della metà della spata, con appendice clavata nero-violacea più scura della spata; Infruttescenza con numerose bacche rosso-aranciate a maturità, contenenti 2-6 semi”. (Quaderni Naturalistici G. Cesaraccio) La si rinviene in luoghi dove sono presenti ruderi di vecchie fortificazioni, case abbandonate ma anche tra la fitta vegetazione delle isole. La fioritura avviene da settembre a novembre. E’ un paleoendemismo sardo-corso, presente anche nelle isole Baleari e nell’arcipelago Toscano, precisamente nell’isola di Montecristo.