body-parcoinforma
  • Bertolaso e l’ex Arsenale: non c'è stato di abbandono, grandi speranze per il futuro


    Lo scorso 2 febbraio si è svolta la conferenza stampa indetta dal Sottosegretario alla Protezione Civile Guido Bertolaso, una conferenza itinerante, che ha condotto i giornalisti all’interno della struttura dell’ex Arsenale della Marina Militare per dimostrare che nessuna struttura è in stato di abbonarono, come invece dichiarato da una recente inchiesta di Repubblica.

    Certo è che il potenziale a disposizione della Mita Resort è davvero immenso e tutte le rappresentanze istituzionali presenti, tra cui il Sindaco di La Maddalena, il Presidente della Regione Sardegna, l’architetto Stefano Boeri, il responsabile della ”Louis Vuitton Cup” Vincenzo Onorato e lo stesso Guido Bertolaso si sono dichiarati entusiasti per la celerità con la quale si sono svolti i lavori di bonifica e riqualificazione della struttura: scenari inimmaginabili se pensiamo alle condizioni in cui versava la struttura solo due anni fa.
    Secondo le dichiarazioni di Bertolaso tutto sarebbe pronto per essere utilizzato anche domani e l’estate 2010 costituirà un grande trampolino di lancio per dimostrare al grande pubblico che La Maddalena è già lanciata verso un futuro di grande rilancio economico.

    Nell’ambito della conferenza le domande che abbiamo rivolto a Guido Bertolaso erano riferite a due argomento principali: il primo è connesso al Piano AIB, uno strumento che è di competenza del Parco e sul quale, anche nell’ottica del più ampio progetto annunciato dalla Protezione Civile di riqualificazione dell’isola di Caprera, ed in particolare del Compendio Garibaldino e della zona di Punta Rossa per i 150 anni dell’Unità d’Italia, è da alcuni mesi al lavoro il personale preposto, e la collaborazione della stessa Protezione Civile.

    L’altro punto affrontato è stato quello dell’occupazione: è stato chiesto a Betolaso se la popolazione locale verrà coinvolta nel progressivo impiego di risorse umane sia in vista dell’imminente “Vuitton Cup”, con una quota parte riservata e obbligatoria per contratto, e la proposta che abbiamo lanciato è stata accolta con grande entusiasmo dal Dott. Bettolaso che ha dichiarato “raccolta la sfida”.