body-parcoinforma
  • 03-2010


    Per il Parco Marino Internazionale nuovo slancio alla cooperazione

    Nell’ambito delle attività di cooperazione transfrontaliera con la Corsica l’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena collabora sin dalla sua istituzione con l’Office de l’Environnement de la Corse (OEC), ossia l’agenzia corsa preposta alla gestione delle riserve naturali regionali qual è la Riserva Naturale delle Bocche di Bonifacio, ricompresa, come il Parco di La Maddalena, nella vasta area del Parco Marino Internazionale.

    Piano antincendi boschivi, il Parco c'è e la pianificazione paga

    È stato presentato nei giorni scorsi alla Protezione civile il Piano antincendi boschivi (AIB) del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, uno strumento rielaborato dall’Ente Parco nelle ultime settimane che ha messo a disposizione anche della struttura di missione della Presidenza del Consiglio in vista dell’imminente svolgimento dell’evento “Louis Vuitton World Series” nell’Arcipelago, e con particolare attenzione all’isola di Caprera.

    Squali elefante, balenottere & co: l’Arcipelago invaso dalla fauna marina

    In questi giorni un gran numero di cetacei e grandi pesci, come gli squali elefante avvistati nella seconda metà di febbraio a Barrettini e a Tavolara, sta frequentando le acque dell’Arcipelago.

    Dal CTS nazionale un appello per includere gli squali elefanti tra le specie protette

    L’avvistamento di un ampio numero di cetacei e grandi pesci è stata l’occasione, per i vertici nazionali del CTS, per lanciare un appello al Ministro dell’ambiente: «E’ questa l’occasione giusta - dicono al CTS - per lanciare un appello ad una maggiore attenzione nei confronti di questa specie considerata ad alto rischio di estinzione ed inclusa nella convenzione di Barcellona, nella convenzione di Washington (CITES) oltre che nelle specie a rischio della IUCN (International Union for Conservation of Nature). »

    Quando i delfini e gli altri cetacei giocano con le imbarcazioni...

    L’impressione, in questi casi, è quella che possa essere una cosa pericolosa, poiché si rischia di “investire” gli animali, ma questa abitudine è tipica dei cetacei di piccole dimensioni, che amano nuotare nell’onda di prua delle barche e delle navi, a volte persino in quella generata dalla grosse balene, da cui vengono spinti in avanti senza fatica.

    Conosciamo e proteggiamo il nostro mare: la tartaruga marina (Caretta caretta)

    La Tartaruga marina comune (Caretta caretta) è la tartaruga più comune del Bacino Mediterraneo. È inserita tra le specie protette tra molte convenzioni e altri documenti internazionali: Convenzione di Berna (Allegato 2); Convenzione di Bonn (Appendice 1 e 2); Convenzione di Washington (Appendice 1); Direttiva Habitat, (Allegato II* e IV); Convenzione di Barcellona (Annesso 2); Red List della IUCN (categoria EN).

    La piccola Caretta caretta salvata a fine gennaio sta meglio

    La convalescenza della piccola tartaruga salvata alla fine del mese di gennaio prosegue in maniera piuttosto soddisfacente. Come ci ha comunicato la Clinica veterinaria "Duemari" di Oristano, convenzionata con la Rete regionale per la conservazione della fauna marina, presso la quale la Caretta è stata ricoverata, attualmente si trova in una vasca riscaldata di circa mille litri.

    Il 10% della popolazione mondiale di marangone nidifica nell'Arcipelago

    Stanno svolgendosi in questi giorni nell’ampia area marina delle Bocche di Bonifacio, che comprende anche il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, le attività di monitoraggio dell’avifauna, ed in particolare quelle relative al marangone dal ciuffo (Phalacrocorax aristotelis desmarestii) condotte da un’équipe scientifica comune sardo-corsa.

    Disastro sfiorato nelle Bocche di Bonifacio al largo dell’isola di Razzoli

    Nella giornata di ieri il personale di guardia della Sala Operativa/Centro VTS della Guardia Costiera di La Maddalena ha scongiurato la collisione contro l’Isola di Razzoli di un mercantile olandese di oltre 2000 tonnellate di stazza che navigava nelle Bocche di Bonifacio.

    Louis Vuitton Trophy o Louis Vuitton Cup?

    Mentre proseguono le attività di collaborazione tra l’Ente Parco e la Protezione civile per l’organizzazione del Grande evento, di cui avevamo parlato anche nel numero di febbraio, con quest’articolo cercheremo di fare un po’ di chiarezza sulla differenza tra la Louis Vuitton Cup e il Louis Vuitton Trophy (o Louis Vuitton World Series).