body-parcoinforma
  • NaturaPark Orchidea Lattea


    È una pianta erbacea, alta 10-20 cm, con fusto eretto, cilindrico, verde chiaro nella parte inferiore, porporino in quella superiore. Il nome del genere deriva dal greco orchis=testicolo per la forma dei rizotuberi che ricordano gli organi seminali maschili. Il nome specifico deriva dal latino lacteus (latteo), con riferimento del colore dominante del fiore. Presenta una infiorescenza a spiga cilindrica, piuttosto densa (10-30 fiori). I tepali sono bianchi, saldati a formare un casco, con nervature longitudinali rosse all’interno e verdognole all’esterno. Il labello è trilobato con margine dentellato e fondo da bianco a rosa, picchiettato di rosso purpureo; il lobo mediano è più lungo dei laterali ed è leggermente ginocchiato alla base. Lo sperone è conico, rivolto in basso. Questa stupenda piccola orchidea primaticcia è presente nei pratelli nel cisteto dove vegeta associata ad esemplari di Orchis longicornu ed Orchis papilonacea; si rinviene in luoghi aridi e sassosi, anche se con difficoltà, per le dimensioni molto ridotte e per la rarità della specie nel territorio del Parco. L’impollinazione di questa specie è entomofila, ad opera di imenotteri e la fioritura avviene da Febbraio ad Aprile.