body-parcoinforma
  • Piano antincendi boschivi, già consegnata la prima parte dei lavori


    E intanto proseguono i lavori a Caprera per ultimare la messa in sicurezza dell'isola.

    Un concreto passo in avanti per la realizzazione del piano di sicurezza di Caprera è stato realizzato in prossimità dell’avvio delle giornate del “Louis Vuitton Trophy” con la consegna della prima parte delle opere per il Piano antincendio boschivo del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena.


    Il Piano AIB, presentato nel corso dello scorso mese di aprile e realizzato in stretta collaborazione con tutti i soggetti istituzionali coinvolti, in linea con le direttive del Piano antincendio regionale, è stato reso immediatamente operativo con la realizzazione dei lavori che interessano l’adeguamento delle coperture di sicurezza antincendio di Caprera: un intervento di fondamentale importanza per l’intero piano di sicurezza dell’Arcipelago.
    Sull’isola, otto nuovi punti idrante distribuiti uniformemente in tutto il territorio, garantiranno, in vista dell’imminente stagione estiva, l’approvvigionamento idrico necessario in caso di emergenza incendi. L’intervento coordinato dal soggetto attuatore, il dott. Nicola Dell’Acqua su incarico affidato dal Commissario delegato Ugo Cappellacci è stato eseguito dalla Ecosystem s.r.l., ditta maddalenina aggiudicatrice dell’appalto e in possesso di certificazione ISO 14000.
    La rapida conclusione del primo lotto di interventi ha visto la fondamentale collaborazione da parte dell’Ente Foreste, in particolare per quello che concerne la ripulitura del ciglio stradale all’interno dell’intera viabilità dell’isola, la pulizia degli spazi e il ripristino della fascia antincendio nei pressi del Compendio garibaldino. Un investimento di circa 200 mila euro, fondamentale per la prevenzione del rischio incendi in tutto il territorio dell’isola.
    Nel corso dell’installazione degli idranti sono inoltre state ripristinate le vie di fuga e di emergenza del Compendio garibaldino e il rifacimento della strada di collegamento tra Cala Garibaldi e il forte di Arbuticci, che permetterà la realizzazione di un anello stradale di accesso e collegamento con le zone nord e sud dell’isola di Caprera. La localizzazione degli impianti è stata individuata sulla base di valutazioni tecniche in stretta collaborazione con il Corpo forestale di vigilanza ambientale (CFVA) e il Corpo forestale dello stato (CFS)
    Il Presidente del Parco, Giuseppe Bonanno, ha manifestato la sua soddisfazione, dichiarando alla consegna dei lavori: «Dopo mesi di programmazione e con il superamento delle necessarie fasi progettuali, il territorio comincia a vedere i primi risultati tangibili con lavori che anche in futuro interesseranno proprio l’isola di Caprera, grazie ad altri investimenti da parte dell’Ente Parco: questa è dunque solo la prima tranche di interventi che si realizzeranno sull’isola, sempre grazie alla collaborazione con le istituzioni ed in particolare con la Regione Sardegna».