body-parcoinforma
  • Cala Andreani (“Spiaggia del Relitto”) e le altre spiagge dell’Arcipelago vietate ai mezzi a motore: stop al transito e alla sosta su sentieri e arenili!


    L’Ente Parco ricorda al pubblico che con Ordinanza n. 2/2010 del 17/05/2010 è stato sancito in tutto il territorio del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena il divieto d’accesso per i veicoli a motore all’interno delle strade sterrate nelle zone TA, nonché nei sentieri e nelle spiagge di tutto l’Arcipelago.

    Il provvedimento si è reso necessario per la tutela delle specificità animali e vegetali e delle singolarità geologiche presenti all’interno del Parco seriamente messe in pericolo dall’utilizzo sconsiderato che si fa di certi mezzi a motore come i cosiddetti “quad”.
    Per quanto riguarda Cala Andreani (“Spiaggia del Relitto”) l’Ordinanza presidenziale n. 2 del 23/07/2009 ha introdotto un divieto di transito e sosta di mezzi a motore di ogni genere anche nel tratto di strada sterrata compreso tra la spiaggia e l’area di sosta che dista circa cento metri dalla spiaggia.
    La misura è stata introdotta al fine di scongiurare qualsiasi rischio di deterioramento del sistema dunale dell’arenile, derivante dall’affollamento di veicoli sia in moto che in sosta, imputabile all’elevata presenza turistica in un’area estremamente sensibile durante la stagione estiva: affollamento che rappresenta anche un elevato fattore di rischio in caso di incendi boschivi. Il continuo passaggio di auto e moto e il loro parcheggio ai bordi stradali impedisce di fatto la proliferazione della flora pioniera di un habitat assai delicato, da tempo oggetto di particolari misure di tutela da parte dell’Ente Parco. Per particolari necessità, come trasporti commerciali, assistenza ai disabili e simili, l’Ente consente il transito di singoli veicoli.