body-parcoinforma
  • Estate 2011, i 10 consigli del Parco da portare in Spiaggia


    In questo numero di agosto de “il ParcoInforma” proponiamo in prima pagina i consigli del Parco da portare in spiaggia: dieci piccoli suggerimenti validi per tutti, per sentirsi a proprio agio e in piena armonia con le bellezze naturali dell’Arcipelago. Forse a molti sembreranno banalità, ma in questo periodo estivo sulle pagine dei giornali si rincorrono le notizie di “cafoni” che violano le regole (anche quelle basilari di buon comportamento) senza neppure accorgersene. Eppure basta davvero poco - solo un briciolo di attenzione - per godersi una vacanza allegra e divertente lasciando inalterato il delicato equilibrio dell’ambiente che caratterizza il Parco. Il mare, le spiagge, la flora e la fauna delle isole vi restituiranno giornate che difficilmente dimenticherete, ma chiedono in cambio un piccolo impegno per lasciare inalterato questo straordinario patrimonio a disposizione di tutti.

    1. Rispetta la spiaggia e il litorale, senza disturbare la flora e la fauna delle coste e del mare dell’Arcipelago. Ricorda che la Posidonia oceanica non è un’alga, ma una pianta marina endemica del Mediterraneo: la sua presenza rappresenta uno dei più importanti indicatori della qualità delle acque. Le sue foglie morte, trasportate dalle correnti, formano delle masse, chiamate “banquette”, sugli arenili. Nonostante l’aspetto e l’odore a volte sgradevole, questi ammassi non sono “erbacce”, anzi rivestono un’importante funzione nella protezione delle spiagge limitando il fenomeno dell’erosione. 2. Non lasciare cicche di sigaretta sull’arenile, sugli scogli o in acqua: deturpano un bene di tutti, danneggiano l’ambiente e sono pericolosi per te e per gli animali. In spiaggia porta con te un sacchetto dove mettere i rifiuti. Separa e differenzia vetro, acciaio, alluminio, plastica e carta. Riduci sempre, se possibile, il volume degli imballaggi: schiaccia le lattine e le bottiglie di plastica richiudendole poi con il tappo, comprimi carta e cartone. E soprattutto, non abbandonare in spiaggia o per strada i rifiuti! A La Maddalena la raccolta viene effettuata porta a porta. 3. Non usare shampoo e bagnoschiuma in spiaggia! O per pulirti finirai per sporcare e inquinare il mare. 4. Ricorda che è vietato ancorare sulla Posidonia e a una distanza inferiore ai 200 metri dalla riva, “parcheggiare” il gommone sulla battigia e arrivare in spiaggia col motore acceso. Limita la velocità e rispetta tutte le altre norme del Codice della navigazione e della locale Capitaneria di porto. 5. Divertiti in spiaggia senza disturbare i vicini con giochi rumorosi o pericolosi, né con musica ad alto volume. 6. Ricorda che accendere un fuoco è vietato perché altamente rischioso: involontariamente potresti innescare un incendo. 7. Non pescare se non hai l’autorizzazione del Parco e non staccare conchiglie o altri animali dalle rocce, dagli scogli o dal fondale, nemmeno per gioco: alcuni animali potrebbero comunque morire anche se poi vengono liberati. 8. Insegna ai bambini ad amare il mare e a divertirsi sulla spiaggia, ma tienili d’occhio per evitare che commettano imprudenze o incorrano in pericoli. 9. Portare via sabbia, sassi o rocce è un reato! Oltre a rischiare una sanzione, priverai questi luoghi dei loro elementi naturali. 10. Non portare i cani in spiaggia. Se proprio hai voglia di far nuotare Fido, il Parco ha previsto una spiaggia tutta per lui a Porto Palma, nell’isola di Caprera!