body-parcoinforma
  • I primi sette sentieri “ufficiali” del Parco inaugurati mercoledì 10 agosto


    Ripristinare i sentieri di Caprera con indicazioni relative ai punti d’interesse più significativi: questo uno degli obiettivi dell’Ente Parco per il 2011, all’insegna della valorizzazione delle risorse ambientali e paesaggistiche attraverso modelli ecosostenibili per una migliore fruizione del territorio per tutto il corso dell’anno. Il 10 agosto alle ore 9.00 l’Ente Parco ha dunque inaugurato i primi sette itinerari “ufficiali” segnalati con un’apposita cartellonistica in legno: un lavoro certosino, curato dall’ufficio tecnico dell’Ente Parco, che ha richiesto molte ore di faticoso lavoro da parte del personale del Parco, che per posizionare la segnaletica ha spesso dovuto raggiungere a piedi punti impervi. I dipendenti che hanno curato il progetto hanno accompagnato nell’itinerario che va da Cala Napoletana a Punta Crucitta la stampa, i maddalenini e i turisti che hanno voluto condividere questo momento così importante. Sono complessivamente sette i sentieri ad essere stati tracciati secondo le regole del CAI (Club alpino italiano): Diga del ferracciolo; Cala Portese; Monte Tejalone; Fortificazione di Candeo; Cala Crucitta-Candeo e Cala Crucitta.