body-parcoinforma
  • Al via la seconda edizione di “Cittadini del parco”


    Il ciclo dei rifiuti sarà al centro del programma di educazione ambientale rivolto agli alunni delle scuole medie.

    Tutto pronto per l’avvio della seconda edizione di “Cittadini del Parco”, il progetto di educazione all’ambiente e alla cittadinanza responsabile pensato dalla Federparchi per gli studenti di scuola media che vivono all’interno dei Parchi Nazionali, delle Aree Marine Protette e delle Riserve Naturali dello Stato.

    Nei prossimi giorni, sul sito www.cittadinidelparco.it saranno pubblicate due mappe concettuali realizzate dalla Federazione e dagli esperti dell’Istituto Pangea per gli insegnanti che partecipano al progetto. Grazie a questi strumenti inediti, alla loro professionalità e al vasto materiale didattico predisposto per loro in occasione della prima edizione, i docenti potranno concepire nuovi percorsi educativi da proporre ai loro studenti nel corso dell’anno scolastico.

    Anche durante la seconda annualità, il team Federparchi resterà a disposizione degli insegnanti e degli operatori delle aree protette, per offrire loro assistenza attraverso i diversi canali di comunicazione gia’ attivi lo scorso anno (telefono, fax, e-mail, tutoraggio on-line). Il sito internet www.cittadinidelparco.it continuera’ naturalmente ad accompagnare il cammino dei Cittadini, con le notizie sul mondo dell’educazione ambientale, le schede didattiche ancora a disposizione di chi volesse scaricarle, le nuove mappe concettuali e, naturalmente, il forum in cui scambiarsi idee, suggerimenti e opinioni. Come per la precedente edizione, il progetto si concluderà con le manifestazioni finali organizzate nelle Aree Protette, giornate di festa dedicate a “celebrare” l’impegno degli insegnanti, degli operatori e, soprattutto, dei ragazzi.

    L’agenda dei Cittadini del Parco prevede, prima di tutto, l’appuntamento con la Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, in programma dal 10 al 16 novembre 2008 e dedicata quest’anno al tema della riduzione e del riciclo dei rifiuti. Nella sua prima edizione “pilota”, il progetto Cittadini del Parco è stato riconosciuto dalla commissione Italiana per l’Unesco come un “contributo significativo al Decennio dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile (DESS) dell’Onu”. E’ anche per questo che la Federparchi invita le classi dei Cittadini ad aderire alla Settimana, organizzando, nei giorni in cui e’ prevista la manifestazione, una iniziativa dedicata al  recupero dei rifiuti organici prodotti a casa e a scuola. Per lavorare su questo tema, gli insegnanti riceveranno nei prossimi giorni una scheda didattica dal titolo “Un rifiuto è una risorsa che si trova nel posto sbagliato”, elaborata dai tecnici dell’Istituto Pangea, insieme a un biocompostatore che i ragazzi potranno utilizzare per trasformare i rifiuti umidi in concime di qualità.

    Per la Regione Sardegna le aree coinvolte nel progetto saranno l’Area Marina Protetta Penisola del Sinis e Isola del Mal di Ventre, l’Area Marina Protetta Tavolara Punta Coda Cavallo e l’Area Marina Protetta Capo Caccia.