body-parcoinforma
  • avifauna


    Non solo Avifauna

    Appartenente alla famiglia dei colubridi, la natrice viperina (Natrix Maura) non arriva quasi mai a superare il metro di lunghezza, le femmine in genere sono più grandi dei maschi. Diffuso in Spagna, Portogallo, nelle zone costiere mediterranee della Francia, in Marocco, in Tunisia ed introdotta e naturalizzata in Corsica e nelle Isole Baleari, l’animale è presente in Italia in tre regioni: Sardegna, Piemonte e Liguria. Si ciba di pesci e anfibi, che cattura in acqua o sulle rive dei canneti, con la stessa tecnica delle altre natrici. Occasionalmente attacca anche piccoli mammiferi o pulcini di uccelli acquatici. Si pone sott’acqua, immobile tra le alghe, pronta a scattare per catturare il primo pesce che le passa a tiro.

    Il Parco racconta... Liberazione di uccelli

    È stato rilasciato lo scorso giovedì 4 Ottobre un esemplare di taccola (Corvus monedula) - nella foto a fianco - che era stato ritrovato con una ferita all’ala nel mese di Maggio in prossimità del centro abitato di La Maddalena.

    Gabbiano corso, un’ordinanza per proteggerlo a S. Stefano

    È stata emanata in data 30/04/2010 l'ordinananza n. 1/2010 del Presidente del Parco dell'Arcipelago di La Maddalena, con la quale, fino al termine del mese di luglio, è stato vietato l'accesso all'area marina e terrestre circostante Punta S. Giorgio nell'isola di S.Stefano, nonché la pesca.

    Ambiente, proseguono le attività di monitoraggio comuni con la Corsica

    Proseguono anche a livello scientifico le attività di cooperazione tra La Maddalena e i naturalisti della Riserva delle Bocche di Bonifacio. Nelle scorse settimane è stato infatti fornito un prezioso supporto alle attività dei colleghi corsi nei siti di nidificazione delle berte maggiori, sull’isola di Lavezzi: un’attività che nella Riserva viene ormai svolta da molti anni, e nella quale in alcune colonie ogni nido viene numerato.

    Il 10% della popolazione mondiale di marangone nidifica nell'Arcipelago

    Stanno svolgendosi in questi giorni nell’ampia area marina delle Bocche di Bonifacio, che comprende anche il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, le attività di monitoraggio dell’avifauna, ed in particolare quelle relative al marangone dal ciuffo (Phalacrocorax aristotelis desmarestii) condotte da un’équipe scientifica comune sardo-corsa.