body-parcoinforma
  • centro ricerca delfini


    Pulizie di inizio estate con ”Adotta una spiaggia” e ”Parco Aperto 2010”

    Armati di cappellini e magliette offerti dalla Conservatoria delle coste della Regione Sardegna, non sono passati inosservati i ragazzi e gli insegnanti delle scuole medie provenienti da tutta l’isola, che si sono ritrovati a La Maddalena, il 28 e 29 maggio scorso, per le giornate conclusive della manifestazione “Adotta una spiaggia”.

    "Ambientiamoci", concluso con successo il progetto di educazione ambientale del CTS

    Si è svolto lo scorso 13 maggio l’ultimo incontro di educazione ambientale con le scuole coinvolte nel progetto ”Ambientiamoci”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, e portato avanti dal CTS in collaborazione col Parco Nazionale di La Maddalena; il progetto è stato realizzato nell’ambito di un programma di promozione sociale che, utilizzando lo strumento dell’educazione ambientale, si rivolge alle scuole con l’obiettivo di sostenere queste ultime nella lotta alla dispersione scolastica e all’inclusione sociale di bambini, mirando ad incrementare lo scambio tra la scuola, il territorio e le istituzioni e ad aumentare del livello di sensibilità dei bambini nei confronti dell'ambiente.

    Progetto "Ambientiamoci", proseguono le attività di educazione ambientale del CTS

    Si sono svolti nel mese di marzo e proseguiranno nelle prossime settimane gli incontri di educazione ambientale con le scuole coinvolte nel progetto ”Ambientiamoci”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, e portato avanti dal CTS in collaborazione col Parco Nazionale di La Maddalena; il progetto è realizzato nell’ambito di un programma di promozione sociale che, utilizzando lo strumento dell’educazione ambientale, si rivolge alle scuole con l’obiettivo di sostenere queste ultime nella lotta alla dispersione scolastica e all’inclusione sociale di bambini.

    Fauna marina, un protocollo tra le istituzioni locali per la tutela e il recupero

    Si è svolto alla fine del mese di marzo un incontro con le Forze dell’ordine e le istituzioni del territorio*, organizzato dall’Ufficio ambiente dell’Ente Parco, avente ad oggetto le attività del Parco Nazionale per il recupero e la cura della fauna marina in difficoltà nell'ambito della relativa Rete regionale conservazione mammiferi e tartarughe marine.

    Squali elefante, balenottere & co: l’Arcipelago invaso dalla fauna marina

    In questi giorni un gran numero di cetacei e grandi pesci, come gli squali elefante avvistati nella seconda metà di febbraio a Barrettini e a Tavolara, sta frequentando le acque dell’Arcipelago.

    Dal CTS nazionale un appello per includere gli squali elefanti tra le specie protette

    L’avvistamento di un ampio numero di cetacei e grandi pesci è stata l’occasione, per i vertici nazionali del CTS, per lanciare un appello al Ministro dell’ambiente: «E’ questa l’occasione giusta - dicono al CTS - per lanciare un appello ad una maggiore attenzione nei confronti di questa specie considerata ad alto rischio di estinzione ed inclusa nella convenzione di Barcellona, nella convenzione di Washington (CITES) oltre che nelle specie a rischio della IUCN (International Union for Conservation of Nature). »

    Quando i delfini e gli altri cetacei giocano con le imbarcazioni...

    L’impressione, in questi casi, è quella che possa essere una cosa pericolosa, poiché si rischia di “investire” gli animali, ma questa abitudine è tipica dei cetacei di piccole dimensioni, che amano nuotare nell’onda di prua delle barche e delle navi, a volte persino in quella generata dalla grosse balene, da cui vengono spinti in avanti senza fatica.