body-parcoinforma
  • consultazione contro il parco


    Consultazione popolare - Invervento dell'Associazione "L' Ancora"

    Intervento del Presidente dell’Associazione “L’Ancora” Gian Carlo Fastame

    Consultazione popolare - Interventi

    Comunicato stampa del Circolo dell’Italia dei valori di La Maddalena.

    "Riflessioni di fine anno"

    Pubblicazione delle comunicazioni del Presidente ai membri del Consiglio direttivo nella seduta di venerdì 12 dicembre 2008.

    Referendum e partecipazione

    Il dato ottenuto sul referendum dimostra che i maddalenini hanno preferito non perdere tempo su inutili quesiti referendari. La cosa è stata talmente evidente che la quasi totalità degli aventi diritto non si è neppure recata a votare, e ciò nonostante la mobilitazione del comitato e dell’amministrazione comunale.

    Giorni di ordinaria censura

    Quello che segue è il comunicato stampa divulgato a tutti gli organi di stampa locali - e quindi anche “La Nuova Sardegna” - domenica 30 novembre, giorno in cui l’Assessore provinciale all’Ambiente Pierfranco Zanchetta ha sferrato, sulle pagine del quotidiano sardo, un durissimo attacco al Presidente Bonanno ed alla sua gestione.

    La consultazione è stata inutile, secondo il parere dell’Avvocatura

    L’Avvocatura di Stato ha risposto a un quesito dell’Ente Parco nel quale si chiedevano delucidazioni in merito allo strumento adottato dall’amministrazione comunale.

    PARCondicio negata

    Nel momento in cui il numero 20 de “Il ParcoInforma” va in stampa non possiamo conoscere l’esito della consultazione popolare - ma soprattutto il dato più significativo legato all’affluenza - della quale peraltro siamo unicamente a conoscenza del dato registrato giovedì sera e pari a circa 400 votanti, nonostante il fatto che “La Nuova

    Satira consultiva - Campa Cavallo...

    Sì, lo ammetto, sono un accanito lettore di "Ecoballe".

    Ma a cosa serve questa consultazione?

    Molti cittadini di La Maddalena si saranno chiesti quale sia il vero senso di questa consultazione popolare; risulta infatti palese che il quesito, per il modo in cui è stato posto, si presta ad innumerevoli interpretazioni e strumentalizzazioni a seconda del punto di vista sulla questione.

    Sì, io amo l’Arcipelago

    Sì, io amo il Parco, io amo l’Arcipelago. Essere favorevoli al Parco significa tutelare l’attuale paesaggio ed evitare speculazioni edilizie. Esistono realmente delle valide alternative a questo strumento di salvaguardia?