body-parcoinforma
  • giovanni cesaraccio


    Giovanni Cesaraccio, naturalista maddalenino. Il ricordo toccante di Antonio Gamboni

    Sono trascorsi venti anni da un triste mattino di agosto nel quale, mentre mi recavo in ospedale per il consueto turno di lavoro, fui richiamato da un amico nella sala del Pronto Soccorso e vidi Giovanni disteso su una barella… sembrava dormisse, il volto disteso, gli occhi appena socchiusi, i jeans e la camicia. Era il mattino del tre di Agosto, un attacco cardiaco aveva stroncato all’età di quarantuno anni una delle menti più brillanti della nostra piccola comunità, il destino maligno privava tanti ragazzi che in quel periodo si approcciavano allo studio delle Scienze Naturali di un punto di riferimento, di una guida.