body-parcoinforma
  • Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT


    Zavagli, novità in arrivo per la Casa del Parco futura sede del GECT

    Prende corpo nell’ufficio tecnico del Parco il progetto - realizzato nel quadro del programma “Marittimo” Italia-Francia 2007-2013 e in accordo con l’OEC (Office de l’environnement de la Corse, Ufficio ambiente della Corsica) - per il recupero della batteria di Zavagli sull’isola di Spargi, destinata ad accogliere la sede legale del GECT Parco Marino Internaz

    Monitoraggio delle caulerpe, una rete comune tra il Parco di La Maddalena e la Riserva delle Bocche

    Le attività di cooperazione tra il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena e la Riserva Naturale delle Bocche di Bonifacio, definite dagli obiettivi del progetto PMIBB, continuano anche nell’ambito dei monitoraggi dei fondali delle due aree protette e, in particolare, con l’estensione al Parco di La Maddalena del “Réseau Caulerpes” (Rete Caule

    Verso il GECT “Parco marino internazionale delle Bocche di Bonifacio”

    Un’area bio-geografica unica, caratterizzata da importanti corrispondenze e da un comune sistema ambientale, naturalistico e culturale: questo il punto di partenza dal quale, già a partire dalla seconda metà degli anni ottanta, si era partiti per provare a definire i margini e i confini di collaborazione e partenariato tra l’Arcipelago di La Maddalena (quando ancora l&

    Giuristi per l'ambiente e Parco a confronto sulle prospettive future per il Parco marino internazionale

    Un momento di confronto e approfondimento tra professionisti del settore nella due giorni dedicata al Parco marino internazionale delle Bocche di Bonifacio con il convegno dal titolo “Il Parco internazionale delle Bocche di Bonifacio.

    Progetto PMIBB: l’Ente Parco fa chiarezza: il GECT non è il Parco marino internazionale, ma ad esso si ispira

    Dopo voci e timori ingiustificati, il Presidente Bonanno ha rilasciato una lunga intervista a Radio Arcipelago riguardante il GECT PMIBB (Gruppo europeo di cooperazione territoriale - Parco marino internazionale delle Bocche di Bonifacio), la nuova istituzione che porterà nuovi fondi comunitari sul territorio.Delle dichiarazioni, disponibili su YouTube (http://www.youtube.com/watch?v=QOdN5pxXf7M) riportiamo di seguito una brevissima sintesi.

    Parco Internazionale, siglato accordo Italia-Francia

    Storica firma per una nuova fase che vede l’Ente Parco protagonista. Vietare nello stretto il transito delle navi che trasportano merci pericolose. L’impegno comune di Francia e Italia per proteggere le Bocche di Bonifacio, impedendo la navigazione dei mezzi nautici che trasportano merci pericolose ed iscrivendo l’area nel patrimonio naturalistico dell’Unesco, è stato sancito a Palau il 15 giugno scorso dal Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo e dal Ministro dell’ambiente e dell’energia francese Jean-Louis Borloo.