body-parcoinforma
  • sensibilizzazione ambientale


    “Parco aperto” 22, 23 e 24 maggio: tre giornate di iniziative tra visite ai musei, attività di educazione ambientale e pulizia delle spiagge

    Tre giornate in ciascuna delle quali si festeggerà un importante evento: il 22 maggio la Giornata mondiale della biodiversità, il 23 maggio la Giornata "Natura aperta" del Ministero dell’ambiente e il 24 maggio la Giornata europea dei Parchi. Per questo le strutture del Centro di Educazione Ambientale (CEA) di Stagnali - Museo Geomineralogico, Museo del Mare e Centro Ricerca Delfini - resteranno aperte al pubblico dalle 9 alle 18 con visite guidate ed altre iniziative.

    A vela nel Parco, una gita in barca da Livorno a La Maddalena per scoprire e conoscere natura, storia e tradizione dell’Arcipelago

    Un progetto realizzato dall'Istituto nautico “G. Cappellini“ di Livorno, denominato “A vela nel Parco“ e finanziato dalla Regione Toscana e dalla Provincia di Livorno, ha visto alla fine di aprile una barca a vela con otto studenti e due professori ospiti del Parco Nazionale.

    Geologia e mineralogia tra le attività educative dell’Associazione Cesaraccio

    Si sta svolgendo presso il Museo geo-mineralogico naturalistico del Parco Nazionale, il progetto voluto dalla Provincia Olbia-Tempio e dal Parco Nazionale di La Maddalena, finalizzato all’Educazione Ambientale, alla conoscenza della geologia, mineralogia e storia della nostra terra e dedicato alle scuole elementari e medie di La Maddalena e della Sardegna che stanno visitando il Museo.

    Progetto "Girotondo di colori" di Italia Nostra, a Punta Tegge l’evento finale

    Si è concluso alla fine del mese di aprile il progetto “Girotondo di colori”, promosso dalla Provincia di Olbia-Tempio e organizzato dall’Associazione ”Italia Nostra” di La Maddalena, un progetto che ha portato l’educazione ambientale nelle scuole locali e ha permesso agli studenti di conoscere il territorio da vicino, toccandolo con mano.

    Iniziative oceaniche 2010, un’intera giornata di pulizie e sensibilizzazione per l’Arcipelago

    Grande affluenza alla quindicesima edizione di "Iniziative Oceaniche", evento promosso in tutto il mondo, nel fine settimana tra il 18 e il 21 marzo, da Surfrider Foundation Europe, un’organizzazione senza scopo di lucro di spessore internazionale, nata con l’intento di salvaguardare, migliorare e gestire in modo sostenibile il mare e le coste, nonché informare e sensibilizzare le persone che fruiscono di tali beni; nel corso di queste giornate organizzazioni e istituzioni di tutto il mondo sono impegnate in una serie di eventi ed attività finalizzati alla raccolta dei rifiuti sulle spiagge e alla sensibilizzazione ambientale.

    Pulizia e educazione: competenze diverse, stessi obiettivi

    Grande affluenza all’edizione isolana di ”Iniziative Oceaniche”, evento promosso in tutto il mondo da Surfrider Foundation Europe, un’organizzazione senza scopo di lucro di spessore internazionale; tra il 18 e il 21 marzo associazioni e istituzioni di tutto il mondo sono state impegnate in una serie di eventi ed attività finalizzati alla raccolta dei rifiuti sulle spiagge e alla sensibilizzazione ambientale. Due competenze diverse ma entrambe importanti, la prima delle quali è riconducibile all’ente locale, mentre la seconda si allinea perfettamente alle finalità istitutive del Parco.

    La tutela dell’ambiente passa necessariamente per i giovani

    Non è un luogo comune, ma una constatazione di fatto in un’occasione concreta: una giornata ”mondiale” di pulizia dei litorali; tutto il Parco, a partire dal suo Presidente, ha potuto toccare con mano gli stroardinari risultati della collaborazione col Movimento Studentesco Maddalenino, avvenuta grazie all’organizzazione dell’evento ”Iniziative oceaniche 2010” da parte del CTS.

    Quando i delfini e gli altri cetacei giocano con le imbarcazioni...

    L’impressione, in questi casi, è quella che possa essere una cosa pericolosa, poiché si rischia di “investire” gli animali, ma questa abitudine è tipica dei cetacei di piccole dimensioni, che amano nuotare nell’onda di prua delle barche e delle navi, a volte persino in quella generata dalla grosse balene, da cui vengono spinti in avanti senza fatica.

    La piccola Caretta caretta salvata a fine gennaio sta meglio

    La convalescenza della piccola tartaruga salvata alla fine del mese di gennaio prosegue in maniera piuttosto soddisfacente. Come ci ha comunicato la Clinica veterinaria "Duemari" di Oristano, convenzionata con la Rete regionale per la conservazione della fauna marina, presso la quale la Caretta è stata ricoverata, attualmente si trova in una vasca riscaldata di circa mille litri.

    “Iniziative Oceaniche 2010”

    “Iniziative Oceaniche 2010”: il 20 marzo, come in ogni parte del pianeta, un weekend dedicato alla pulizia dei litorali, alla raccolta dei rifiuti e alla sensibilizzazione ambientale
    Anche quest’anno la Surfrider Foundation Europe, un’organizzazione senza scopo di lucro di spessore internazionale, nata con l’intento di salvaguardare, migliorare e gestire in modo sostenibile il mare e le coste, promuove la quindicesima edizione di “Iniziative Oceaniche”.